Lavatappeti

Lavatappeti

La pulizia dei tappeti fa un ulteriore passo in avanti rispetto ai classici sistemi come può essere un normale lavaggio del tappeto o una rimozione superficiale delle macchie.

Utilizzando un normale aspirapolvere infatti si rimuove solo una piccola parte della polvere nascosta all’interno del proprio tappeto.

Il processo di pulizia dei tappeti effettuabile attraverso un lavatappeti è progettato per eliminare lo sporco fino a 10 volte di più rispetto all’aspirazione tradizionale.

Sebbene la pulizia sia molto più approfondita rispetto ai risultati offerti da un normale aspirapolvere, lo sforzo effettivo necessario nell’utilizzo di un lavatappeti e del tutto simile.

La pulizia dei tappeti espletata in autonomia è quindi un processo del tutto accessibile oltre che conveniente per molti utenti e per tutti i budget a disposizione.

Sia che si pulisca costantemente punti e macchie o occasionalmente tutti i tappeti della propria casa, possedere un lavatappeti ha vantaggi definiti.

Per questo abbiamo voluto condurre un’estesa campagna di test per trovare e provare sul campo molti prodotti tra i quali scegliere i migliori per prestazioni e convenienza.

I lavatappeti da noi suggeriti

La selezione che abbiamo condotto ha portato alla scelta di tre prodotti su tutti.

Questi prodotti hanno superato brillantemente i nostri test riuscendo a restituire un’esperienza d’utilizzo molto professionale con risultati decisamente soddisfacenti. I prodotti sono:

Bissell ProHeat 2x LiftOff

Bissell HydroWave

Bissell SpotClean Pro

Seguirà ora un sunto delle nostre conclusioni in merito a questi prodotti e alle caratteristiche che noi abbiamo ritenuto degne di nota per la relativa utilità.

Bissell ProHeat 2x LiftOff

Questo lavatappeti presenta un ingombro di 33x42x44 centimetri con un peso di 9,8 kg, tralasciando queste misure, il prodotto restituisce un utilizzo che tradisce le aspettative in quanto è molto maneggevole e non manifesta affatto problemi nell’essere spostato.

Il Bissell ProHeat esprime fondamentalmente due diverse detersioni per tappeti in un unico comodo pacchetto.

Questo lo rende uno dei lavatappeti più versatili sul mercato, permettendogli di adattarsi facilmente a una varietà di lavori.

Bissell ProHeat 2X è una macchina resistente e affidabile, facile da usare e con prestazioni di prim’ordine.

Specialmente se in casa vivono animali domestici, il Bissell ProHeat rappresenta un ottimo compagno con cui mantenere un livello di pulizia ottimale.

Siamo rimasti stupiti da quanto velocemente e accuratamente rimuove anche le vecchie macchie secche, restituendo un’immagine del tutto nuova al tappeto, indipendentemente dal tipo di sporco presente.

In modalità verticale, Bissell ProHeat offre una pulizia più profonda rispetto ai lavatappeti commerciali.

La tecnologia avanzata sviluppata da Bissell utilizzata al suo interno gli permette di raggiungere standard molto elevati.

Utilizza due spazzole mobili che allentano lo sporco anche da tappeti ad alto pile e a fibra lunga.

È inoltre dotato della tecnologia brevettata Heatwave di Bissell per assicurarsi che l’acqua rimanga calda per tutto il tempo.

Mentre molti produttori implementano il numero di setole per riuscire a rimuovere lo sporco in modo più efficiente, questo prodotto ha due opzioni con le quali poter ottenere sempre il massimo.

Il primo è costituito da un dispositivo di detersione utile quando occorre raggiungere fessure e anfratti difficili mentre il secondo è stato ideato dal produttore con il fine ultimo di concentrare la pulizia su piccole zone, quest’ultimo può essere utile per tutte quelle macchie molto profonde che presentano un’estensione relativamente contenuta.

Le grandi ruote posteriori in modalità verticale rendono facile utilizzarlo su tappeti di qualsiasi densità.

Essendo un lavatappeti occorrerà destreggiare un prodotto che contiene un recipiente d’acqua ma nei nostri test peso e dimensioni non hanno presentato impedimenti di sorta.

Tutte le operazioni sono risultate relativamente agevoli in ogni condizione di spazio.

Una delle cose che Bissell ProHeat Lift Off vanta maggiormente è la formulazione della soluzione di pulizia.

Questo lavatappeti utilizza infatti un liquido di detersione, lo ScotchGard, che protegge le fibre impedendo che assorbano macchie successive, questo prodotto infatti pulisce il tappeto lasciando uno strato protettivo che lo scherma da ulteriori macchie.

La soluzione per tappeto è inoltre antibatterica e bloccante degli odori.

Cani e gatti possono lasciare alcune delle macchie più difficili da pulire e possono lasciarle in luoghi difficili da raggiungere per la maggior parte dei prodotti in commercio.

Per questo motivo il produttore ha saggiamente implementato strumenti utili per raggiungere tutte le superfici in moto ottimale.

Lo strumento Tough Stain ne è un esempio, questo attrezzo rappresenta un aiuto per raggiungere e pulire le zone più difficili senza l’obbligo di dover di volta in volta spostare mobili e quant’altro.

Caratteristiche tecniche:

  • Qualità produttiva impeccabile
  • Dimensioni e peso contenuti
  • Possibilità di pulizia delle zone difficili
  • Trattamento antimacchia e anti odore
  • Autonomia convincente
Offerta
Bissell ProHeat 2x LiftOff Aspirapolvere e Pulitore per Tappezzerie, 800 W, 3.7 Litri, 84 Decibel, Policarbonato, Grigio Titanio E Rosso
  • Il ProHeat 2x Lift-Off di BISSELL e' un dispositivo 2-in-1: una lavatappeti per pulire stanze intere, ed un'unitá elimina-macchie portatile ideale per aree difficili da raggiungere
  • Potente lavatappeti dotata di 10 file di spazzole rotanti DirtLifter, per rimuovere lo sporco fino in profonditá
  • Sistema di serbatoi 2-in-1, facili da riempire, che mantengono separata l'acqua pulita da quella sporca
  • Bocchettone rimuovibile per una manutenzione, ed una pulizia, piu' facili
  • Include un accessorio per macchie ostinate ed uno per fessure, con funzione spray integrata, utilizzabili una volta applicati all'estremitá del tubo d'aspirazione

Bissell HydroWave

Il lavatappeti Bissell HydroWave rappresenta una potente soluzione per tutti gli utenti che si ritrovano a dover pulire ambienti, spesso domestici, dove convivono animali e bambini in tenera età.

All’interno di questi ambienti infatti è molto più facile che un tappeto o una superficie in moquette si sporchi con le sostanze più diverse.

Ai fini di questa recensione, abbiamo voluto testare questo prodotto utilizzandolo su superfici che abbiamo precedentemente provveduto a sporcare con sostanze diverse.

L’organizzazione dell’azione pulente di questo lavatappeti si basa su un’alimentazione fisica con cavo molto lungo.

Questo permette di ottenere un’autonomia maggiore in termini di estensione senza quindi dover ricorrere spesso al cambio della presa di corrente utilizzata.

Nei nostri test si è avvicinato molto ai battiscopa e questo conferma che riesce a pulire pavimenti in moquette anche in punti difficili.

Sulla testa pulente è montato un led che si illumina quando l’operazione di pulizia viene avviata, questo al fine di monitorare la zona da pulire in modo più efficace.

Ci sono due impostazioni: Express Clean (per ogni giorno) e Deep Clean (per una pulizia intensiva).

Abbiamo testato entrambe le modalità di pulizia pavimenti ottenendo risultati degni di nota.

Il programma Deep Clean utilizza una grande quantità d’acqua per esprimere una pulizia più approfondita.

Express Clean, tuttavia, rappresenta la soluzione migliore.

La pulizia non è mai aggressiva e si è dimostrata rispettosa del tappeto e del suo colore.

Un ultimo aspetto che è doveroso segnalare riguarda la funzione CleanShot.

Quest’opzione prevede che il lavatappeti spruzzi una piccola parte di detergente nella zona circostante mentre si utilizza il lavatappeti, in questo modo il detergente è applicato in modo più aggressivo e, in caso di macchie ostinate, può fare la differenza.

Caratteristiche tecniche:

  • Vari programmi di pulizia
  • Rispetto delle superfici
  • Pulizia salva colori
Bissell HydroWave, Pulitore per Moquette Compatto e Manico a Scomparsa, Asciuga in Circa 30 minuti, 2571N
  • Rimuove ciò che i tradizionali aspirapolveri lasciano dietro
  • Spazzola motorizzata XL con 10 file di setole rigide che sollevano lo sporco
  • Spray CleanShot per prelavaggio
  • Asciuga in circa 30 minuti in modalità Express Clean
  • Manico a scomparsa per una comoda e compatta conservazione

Bissell SpotClean Pro

Il Bissell SpotClean Pro è una delle unità più potenti che abbiamo mai testato, riesce, infatti, a pulire facilmente anche le macchie più difficili.

Consentirà di pulire aree di dimensioni accettabili senza doversi fermare costantemente per ricaricare.

Come per la maggior parte dei prodotti per le pulizie il Bissell SpotClean Pro assomiglia molto a un’aspirapolvere a cilindro senza le ruote.

È piuttosto contenuto nelle dimensioni (356 x 360 x 250 mm, 5,9 kg), anche se una volta portato il pulitore dove ce n’è bisogno, non dovrebbe richiedere molti spostamenti poiché il tubo da 1,5 m consentirà di raggiungere le aree che necessitano pulizia.

Un cavo di alimentazione da 6,5 m rende anche facile coprire un’area molto vasta senza doversi fermare e ricollegare il pulitore in una presa diversa.

Il tubo avvolge un lato del pulitore e si aggancia in posizione mentre il cavo di alimentazione ha il suo sistema di raccolta.

Utilizzare questo lavatappeti è abbastanza facile, grazie alla sua struttura poi, riporre questo SpotClean Pro quando non viene utilizzato, non sarà un problema.

Ci sono due grandi serbatoi d’acqua adibiti al lavaggio dei tappeti e della moquette.

Il primo è un serbatoio detergente da 2,9 litri, che prende una miscela di acqua e detersivo.

Una fornitura di detersivo per i primi utilizzi è inoltre compresa nella scatola per utilizzarla nei primi periodi.

Il manuale afferma che ci sono due linee di riempimento sul serbatoio del detersivo: una per l’acqua e la seconda per il detersivo.

Una volta riempito il serbatoio, il detersivo cade nello slot principale.

Il secondo serbatoio da 3,5 litri nella parte posteriore è per l’acqua sporca.

È utile avere un serbatoio così grande, in quanto significa che si può affrontare le macchie più ostinate, come quelle secche, senza doverlo costantemente svuotare.

C’è un segno sul serbatoio, che rappresenta il livello di riempimento critico.

Anche se c’è un galleggiante all’interno del serbatoio, che è progettato per salire e bloccare l’ingresso quando il serbatoio è pieno.

Per sicurezza, però, è buona norma tener d’occhio la linea di riempimento e fermarsi quando l’acqua raggiunge questo livello.

È facile estrarre il serbatoio, infilando la maniglia sul retro per rimuovere il coperchio e versare l’acqua sporca.

Basta dare un lavaggio a questo serbatoio per tenerlo pulito.

Consigliamo di pulire anche il filtro interno al fine di potenziare la qualità del lavaggio messo in campo dal lavatappeti.

L’utilizzo di SpotClean Pro non potrebbe essere più semplice.

Basta premere il pulsante di accensione per accenderlo (c’è solo una modalità), quindi premere la maniglia sul grilletto per spruzzare detersivo su eventuali segni e macchie.

Quindi basta strofinare la testa aspirante scelta sull’area interessata e lo sporco e l’acqua verranno risucchiati via.

Abbiamo iniziato misurando la potenza di aspirazione e il flusso d’aria di SpotClean Pro, calcolando che questo modello è più potente della maggior parte degli aspirapolveri cordless.

Per testare le prestazioni di SpotClean Pro, abbiamo utilizzato un campione di tappeto sul quale abbiamo trattato due specifiche tipologie di macchie: fango secco e ketchup essiccato.

Iniziando dalla macchia di fango, abbiamo spruzzato l’area con detersivo per poi lasciarla asciugare per alcuni secondi.

Lavorando lentamente tramite le grandi setole della testa aspirante sull’area interessata, abbiamo potuto vedere l’intera operazione di pulizia andare a buon fine.

Ci è voluto meno di un minuto per rimuovere la maggior parte della macchia, con un secondo trattamento che sollevava ciò che rimaneva, lasciando il tappeto perfettamente pulito e senza lasciarlo troppo umido.

La potente aspirazione espressa dal prodotto aiuta chiaramente a rimuovere lo sporco dal tappeto.

Passando alla macchia di ketchup, abbiamo ottenuto i medesimi risultati.

Un trattamento è stato sufficiente per estrarre la maggior parte dello sporco, richiedendo pochissimo movimento.

Un secondo trattamento è stato sufficiente per finire il lavoro e lasciare il tappeto relativamente asciutto.

Ciò che si ottiene con Bissell SpotClean Pro è una maggiore potenza, prestazioni migliori e la capacità di affrontare aree più grandi.

In caso di pulizia in merito a tappeti di cui prendersi cura e, forse, scale e pavimenti tappezzati che spesso si sporcano, questo prodotto può garantire attraverso delle prestazioni veloci e un’eccellente pulizia un risultato ottimale.

Per coprire intere stanze, probabilmente occorrerà investire in un po’ più di tempo ma per la pulizia di aree abbastanza grandi SpotClean Pro fa un ottimo lavoro.

Caratteristiche tecniche:

  • Grande potenza
  • Azione detersiva su molte macchie
  • Lavoro perfetto
  • Rispetto dei tessuti
Offerta
Bissell 1558N SpotClean Pro, Pulitore Portatile per macchie e tappeti, 750 W, Serbatoio acqua: 2,9 Litri, Rosso/ Titanio
  • Lo SpotClean Pro di BISSELL e' un efficace pulitore per macchie ed aloni - solleva ed elimina macchie e liquidi in maniera veloce e semplice; puo' essere utilizzato su moquette, tappeti, tappezzeria ed interni d'auto
  • Prestazioni potenti ed efficaci con 750W di energia per raccogliere macchie e liquidi in maniera semplice e veloce
  • Serbatoi dotati grandi capacità, facili da riempire e svuotare - Presa semplice con fondo piatto per un riempimento rapido e svuotamento semplice
  • Tubo d'aspirazione incorporato da 1.5 m, ideale per raggiungere qualsiasi posto in cui sia necessario pulire
  • Semplice da riporre dopo l'uso - Design leggero e compatto che permette di riporlo in piccoli spazi

Il migliore lavatappeti

In base alle nostre prove e ai risultati ottenuti in fase di test abbiamo ritenuto opportuno premiare il ProHeat 2x LiftOff di Bissell per la sua capacità di eseguire ogni operazione con un margine di perfezione davvero elevato.

La struttura e i materiali hanno contribuito ad un giudizio positivo in merito, ma il funzionamento generale restituisce un’esperienza intuitiva di livello oltre ad una concezione delle varie operazioni di pulizia davvero qualitativa.

Come scegliere un lavatappeti

I produttori di lavatappeti basano la progettazione della pulizia di tappeti e moquette utilizzando una combinazione di soluzione pulente e potenti spazzole.

Per lo scrubbing abbinano queste due soluzioni ad un meccanismo d’aspirazione molto potente.

I lavatappeti iniettano una miscela di soluzione detergente e acqua in profondità nelle fibre del tappeto.

Le setole quindi agitano, strofinano e allentano lo sporco e /o la macchia e quindi la potente aspirazione sottovuoto lo solleva.

Lo sporco trapela nelle fibre del tappeto e quindi non potrebbe essere catturato da un tradizionale aspirapolvere.

Quelle che non si vedono sono le particelle come le cellule della pelle, il polline e le particelle di cibo che non vengono captate in modo adeguato dall’aspirapolvere.

I tappeti possono contenere fino a un chilo di sporco per metro quadrato prima ancora che lo sporco sia visibile!

Il normale lavaggio dei tappeti aumenta l’usura seppur rimuovendo detriti fini e grandi particelle di sporco che col tempo graffiano e opacizzano la moquette.

Per questo optare per continui e aggressivi lavaggi industriali non è consigliato.

Inoltre, non solo si risparmia denaro e tempo pulendo in autonomia, ma si protegge anche l’igiene della propria casa in quanto lo sporco che proviene dal tappeto potrebbe diffondersi per tutta la propria abitazione.

Con quale frequenza devo pulire in profondità?

Raccomandiamo di pulire i tappeti a intervalli regolari per mantenere una buona qualità dell’aria interna.

I produttori di lavatappeti consigliano di pulire in profondità i tappeti almeno 2 volte all’anno.

Se avete bambini, animali domestici, allergie o fumo, dovreste lavare i tappeti con un lavatappeti almeno 4 volte all’anno con una pulizia adeguata alla quotidianità della casa.

La pulizia dei tappeti funziona su tutti i tappeti e tessuti?

Le tecnologie utilizzate dai lavatappeti sono sicure ed efficaci praticamente su tutti i tappeti, anche se alcuni modelli realizzati in fibre particolari richiedono cure extra.

Per quanto riguarda i tessuti per tappezzeria, seta e velluto non devono essere puliti in profondità.

Naturalmente, dovreste sempre seguire le istruzioni di trattamento del produttore prima di usare un detergente come quelli che vengono utilizzati nelle pulizie tramite lavatappeti.

Qual è la differenza tra un lavatappeti e un pulitore a vapore?

Molte persone si riferiscono a un lavatappeti come a un “pulitore a vapore”.

Ci sono differenze sostanziali che è bene evidenziare.

Occorre sottolineare come i vari pulitori a vapore dovrebbero essere utilizzati solo per superfici dure.

Un pulitore a vapore utilizza vapore ad alta pressione per pulire vari tipi di superfici e questo vapore può danneggiare alcuni tipi di superficie come quelle di un tappeto.

Le fibre del tappeto e sono relativamente delicate e necessitano di un trattamento dedicato.

Un lavatappeti professionale, invece, è progettato per utilizzare una miscela di acqua calda e soluzione detergente sul tappeto al fine di pulire in profondità.

La soluzione e lo sporco vengono quindi estratti dal tappeto, lasciando pulite le fibre e la base del tappeto.

Quindi, a differenza dei veri pulitori a vapore, i lavatappeti non usano vapore e questo li rende più delicati sulle fibre.

Con quale frequenza devo cambiare la soluzione nel mio detergente per tappeti?

In base al modello scelto le operazioni di manutenzione come quelle che riguardano il cambio della soluzione detergente possono variare.

In molti casi nel momento in cui il serbatoio adibito alla raccolta dello sporco raggiunge un determinato limite occorre svuotarlo affinché le prestazioni del lavatappeti non peggiorino.

In questo caso occorre svuotare tutto lo sporco e, previo lavaggio del recipiente, riempirlo di acqua pulita e di una soluzione detergente per essere nuovamente in grado di pulire le proprie superfici al massimo delle prestazioni disponibili.

Un lavatappeti con un serbatoio sporco infatti continuerà ad utilizzare sempre dell’acqua ormai contaminata oltre il limite dallo sporco e questo impedirà alla macchina di effettuare una pulizia ottimale.

Qual è l’autonomia di un lavatappeti?

Quando si utilizza una macchina per la pulizia del tappeto, in genere è possibile pulire una stanza da 10 ′ x 12 ′ prima che il serbatoio dell’acqua sporca debba essere svuotato e sia necessario un ricambio d’acqua e detersivo.

Con macchine per la pulizia dei tappeti più piccole, in genere un’area di 8 ′ x 8 ′ rappresenta la misura standard per un serbatoio di medie dimensioni.

Queste misurazioni varieranno in base alla quantità di acqua / soluzione che il lavatappeti utilizza e rilascia sulla superficie da pulire.

Molti produttori inseriscono queste informazioni nelle istruzioni d’utilizzo del prodotto.

Caratteristiche per la scelta

Di seguito è riportata una spiegazione di alcune delle caratteristiche che potreste sfruttare maggiormente sulle vostre superfici.

In questo modo sarà facile avere una panoramica più completa delle reali funzioni di questi prodotti per poter operare la propria scelta.

Le dimensioni

Partendo dal presupposto che il mercato dei lavatappeti offre varie soluzioni, partire dall’analisi delle dimensioni e dell’ingombro è senz’altro un ottimo punto di partenza.

Analizziamo quindi i lavatappeti compatti; sono facili da trasportare da una stanza all’altra e ottimi per tappeti che presentano piccole macchie.

Il primo vantaggio è quello dell’ingombro ridotto quindi.

Gli accessori

In secondo luogo consideriamo la dotazione che correda il lavatappeti.

Esistono poi molti tipi diversi di accessori.

Esistono teste aspiranti che utilizzano un sistema di setole fisse e altri modelli che invece implementano un funzionamento con setole rotanti: più alto è il numero di accessori di un lavatappeti più soluzioni può offrire.

Molti produttori arricchiscono le proprie linee di produzione con tubi e accessori rendono la pulizia di scale, tappezzeria e altre aree difficili da raggiungere un gioco da ragazzi.

Come ulteriore vantaggio, consigliamo di cercare lavatappeti con un sistema di organizzazione dei vari accessori più intuitivo cosi in ogni caso tutti ogni attrezzo è prontamente disponibile.

Potere Pulente

Un ulteriore vantaggio è rappresentato dall’enorme soluzione posta in essere per i proprietari di animali domestici!

I lavatappeti offrono molte soluzioni per questi utenti rappresentando infatti l’unico vero strumento di pulizia e igienizzazione dell’ambiente interno.

Grazie al loro meccanismo di pulizia i lavatappeti presentano una soluzione di pulizia che rimuove tutti quegli odori sgradevoli che gli animali domestici generano e le macchie ostinate che per chi ha un animale in casa sono all’ordine del giorno.

Tutto quello che dev’essere igienizzato, come piatti e vestiti, viene trattato con acqua calda.

Perché non fare lo stesso per i propri tappeti?

Prima che la soluzione detergente sia iniettata nel tappeto, passa attraverso un riscaldatore che quindi aumenta la temperatura dell’acqua che viene utilizzata per massimizzare le prestazioni di pulizia espresse dal lavatappeti.

La tecnologia

L’utilizzo della tecnologia HeatWave™ è un ulteriore valore aggiunto.

Il calore del motore della macchina viene reindirizzato abilmente in uno sfiato che si trova sotto il serbatoio dell’acqua della macchina per mantenere l’acqua a una temperatura di pulizia costante.

I modelli Multi-Superficie rappresentano poi un ulteriore passo in avanti nella diversificazione del settore di questo prodotto.

Perché lavare solo i tappeti quando si può anche pulire pavimenti interi?

I lavatappeti con funzionalità multi-superficie sono disponibili con uno strumento aggiuntivo, in modo da poter pulire anche i pavimenti di ogni materiale!

I produttori nel tempo hanno sviluppato tecnologie sempre nuove come la tecnologia Cleanshot™ per facilitare tutte le operazioni di pulizia.

Questo sistema consente infatti di concentrarsi su macchie specifiche con la semplice pressione di un pulsante.

È possibile poi passare da una pulizia profonda ad una estesa che comprenda tutto il tappeto.

Sui modelli più avanzati il quadrante degli utensili pronti consente di scegliere tra impostazioni di pulizia normale, pesante e risciacquo.

Serbatoio e setole

Un ulteriore aspetto di scelta è rappresentato dall’organizzazione dei vari serbatoi.

Alcuni prodotti organizzano i propri serbatoi con più soluzioni.

In generale un lavatappeti standard ha un serbatoio di acqua pulita e un serbatoio dell’acqua sporca, in genere queste due unità sono separate ma non è raro trovare prodotti con serbatoio 2-in-1.

Dopo il primo lavaggio le superfici si asciugano velocemente con la funzione di aspirazione che si trova ai lati delle barre della spazzola per la pulizia del tappeto.

Consigliamo quindi di cercare quest’opzione per una pulizia più veloce.

Le varie setole situate sul lato dell’ugello del lavatappeti sono utili per la pulizia delle zone vicine i basamenti e intorno ai mobili.