mola da banco

Mola da Banco

Una mola da banco è uno strumento chiave per qualsiasi operazione.

La funzione principale delle mole da banco è mantenere gli altri utensili in ottime condizioni di lavoro.

Principalmente quest’operazione viene fatta mantenendo affilate le lame da taglio. Il motivo per cui questo prodotto è così importante è che una lama affilata è molto più sicura di una grezza. Inoltre, una lama affilata su un altro strumento taglierà più velocemente e farà un lavoro più preciso.

Ecco perché è importante avere un modo per affilare le lame ogni volta che se ne ha bisogno.

Oltre ad affilare, questo prodotto può essere utilizzato anche per tagliare, sbavare e sagomare una molteplicità di superfici.

Rimuovere gli spigoli e i vari trucioli o imperfezioni come le bave di lavorazione sarà quindi un’operazione molto più semplice.

Per questo abbiamo voluto condurre un esame approfondito su molti prodotti per trovare i migliori sul mercato.

Le mole da banco da noi suggerite

Al termine della nostra analisi abbiamo selezionato tre prodotti che si sono distinti per qualità e prestazioni. I prodotti sono:

Bosch Professional 060127A300

Fervi Mola da Banco

Einhell TC-BG 200

Seguirà ora l’esposizione dei risultati ottenuti in fase di test assieme alle nostre conclusioni in merito ad ogni prodotto.

Bosch Professional 060127A300

Questa mola rappresenta uno dei più alti standard professionali per la lavorazione delle superfici e il trattamento di vari utensili.

Le sue caratteristiche tecniche la rendono infatti adatta alle applicazioni più particolari.

Molti dei vantaggi appresi in fase di test sono stati attribuiti al motore.

Questa mola da banco presenta infatti uno straordinario motore che riesce ad offrire un comfort soprattutto acustico davvero notevole.

Abbiamo notato con piacere che uno dei più grandi difetti in questo settore è l’eccessiva rumorosità.

Questo problema è stato risolto da Bosch che ha prodotto quindi una mola decisamente silenziosa ma non per questo meno potente.

Tutta la struttura è riassunta in un design compatto e per questo adatto a molti ambienti di lavoro indipendentemente dalla grandezza o estensione.

Per la sua fabbricazione generale questa mola non prevede grandi operazioni in merito alla manutenzione.

Abbiamo infatti appurato con piacere che tutto quello che è imputabile all’operatore che utilizza questa mola è stato reso decisamente semplice e veloce.

Tutte le operazioni, quindi, sono molto intuitive e questo non può che conferire a favore di Bosch e di questo prodotto.

L’alloggiamento di colata è stato realizzato in modo da resistere alle varie sollecitazioni, il meccanismo utilizza dei cuscinetti a sfera incapsulati in modo tale da evitare accumuli di polvere.

Le operazioni di sostituzione dei dischi sono molto semplici e vanno a favore di un lavoro veloce e facile da effettuare.

Il lavoro svolto in sede di test è risultato enormemente più semplice da realizzare indipendentemente dalla superficie trattata grazie al supporto stabile e alle regolazioni utili in ogni situazione.

Tutto questo ha reso le condizioni di lavoro molto sicure anche grazie alle grandi lenti regolabili per proteggersi dai vari detriti espulsi.

Molte delle vibrazioni generate dalla mola vengono totalmente assorbite dalla struttura di piedini in gomma e dalle varie parti in gomma.

Caratteristiche tecniche:

    • Design compatto.
    • Adatto a tutte le officine.
    • Alloggiamento di colata robusto e compatto
    • Supporto sicuro e privo di vibrazioni
    • Alte prestazioni di taglio con dati tecnici fino a 1, 6 mm di profondità di taglio.
    • Ingresso di potenza 30 W
    • Nessuna velocità di carico 3.000 min-1.
    • Ruota di diametro di rettifica: 10 mm.
    • Larghezza mole: 20 mm – Grado 24/60 – Porta utensile (mm) 32 – Dimensioni (mm) (L x W x H) 342 x 22 x 170.
Offerta
Bosch Professional 060127A300 Bosch 060127 A300 smerigliatrice da banco 601 623 000 GBG 35 – 15/350 Watt – 150 mm, 350 W, 230 V, 230 V
  • Lavoro preciso grazie alla stabile e regolabile di pezzi cuscino
  • Robusto e compatto case pressofuso
  • Sicura grazie all' ampia regolabile parascintille dischi

Fervi Mola da Banco

Il secondo prodotto che abbiamo scelto per questa classifica è prodotto da Fervi.

Quello che ci ha colpito fin dai primi test riguarda la soglia di vibrazione che la mola genera in fase di lavoro, i dischi sono molto potenti e riescono a garantire alti livelli di perfezione anche dopo un’ora di lavoro.

Tutta questa potenza è affiancata ad una rumorosità abbastanza ridotta.

Ogni dettaglio è decisamente conforme a quanto si apprende dalla scheda tecnica.

Abbiamo registrato infatti una generale affidabilità nelle fasi di lavoro in quanto la mola mantiene la sua posizione in modo molto professionale e riesce a sopportare lunghe sessioni di lavoro senza sforzo.

Rientra quindi, oltre al mondo amatoriale, anche nel mondo degli attrezzi professionali.

Un’informazione da non sottovalutare riguarda il peso che è importante, questo sottolinea la professionalità con la quale è stata fabbricata e la qualità del lavoro che si può raggiungere con questa mola.

Il peso può rivestire un ruolo fondamentale in quanto per molte operazioni non è necessario imbullonarla ad un piano di lavoro in quanto è il peso stesso della mola che manterrà salda la mola.

In molte parti è stato utilizzato l’alluminio e non il rame come nella concorrenza, questo per sfruttare tutte le proprietà di questo metallo, superiore per resistenza e duttilità rispetto al rame che si deteriora più facilmente.

In generale, la prima impressione che poi è stata confermata dai vari test effettuati restituisce l’immagine di un prodotto solido e affidabile.

Questa affidabilità non viene meno dopo ore di lavoro, la mola è stata stressata fino a raggiungere in alcuni punti di contatto oltre 70 gradi centigradi senza perdere precisione.

Grazie a queste prestazioni, questo prodotto è capace di operare pressoché in tutte le situazioni e su tutte le superfici restituendo un lavoro professionale senza troppo sforzo.

Caratteristiche tecniche:

    • Spazzola: 2950 rpm – Ø 200 x 25 x 20 mm
    • Mola: 2950 rpm – Ø 200 x 25 x 20 mm GR36
    • Motore monofase: 230 V 50 Hz 0,75 kW
    • Peso: 22 kg.
MOLA DA BANCO COMBINATA SMERIGLIATRICE 750 W FERVI - 0556
  • Spazzola: 2950 rpm - Ø 200 x 25 x 20 mm
  • Mola: 2950 rpm - Ø 200 x 25 x 20 mm GR36
  • Motore monofase: 230 V 50 Hz 0,75 kW
  • Peso: 22 kg

Einhell TC-BG 200

La mola a doppia ruota prodotta da Einhell, la TC-BG 200, è una pratica rettificatrice/levigatrice per una vasta gamma di applicazioni.

In questo prodotto, la a doppia ruota, due mole ognuna azionata da un unico motore, è un elemento essenziale dell’attrezzatura in qualsiasi situazione.

Può essere utilizzata per affilare forbici, coltelli e lame, lame da taglio, punte e frese e persino scalpelli.

Inoltre, la mola a doppia ruota può essere utilizzata anche per la rettifica e lucidatura di una vasta gamma di pezzi in legno, plastica e metallo.

La Einhell TC-BG 200 è specificamente adatta per eseguire piccole riparazioni e affilare lame, ma può essere utilizzata anche per riparazioni più grandi.

La robusta costruzione in metallo compatto assicura che la mola abbia una lunga durata.

I grandi supporti di lavoro regolabili sono d’aiuto per una vasta gamma di applicazioni.

Un albero montato sul cuscinetto a sfera con gioco zero consente di ottenere risultati precisi.

Per sicurezza ci sono finestre a scintilla che possono essere regolate senza attrezzi, oltre a cappe di protezione che sono chiuse ai lati.

Quattro piedini in gomma assorbono le vibrazioni e garantiscono una posizione in piedi sicura e costante nel funzionamento.

Il prodotto viene fornito completo di una ruota di rettifica/levigatura grossolana e una fine (K36/K60).

Caratteristiche tecniche:

  • Alimentazione a 230V 50H
  • Potenza massima di 400Watt
  • Numero di giri a vuoto 2950 min
  • Dischi da 200x32x25 millimetri
Einhell TC-BG 200 Smerigliatrice da Banco, 2950 RPM, 400 W, Rosso
  • Numero giri: 2950 per minuto
  • Quattro piedini gommati di sicurezza, antivibrazioni
  • Piani d’appoggio regolabili per le diverse lavorazioni
  • Mola a grana fine e mola a grana grossa incluse (G 36/G 60)

La migliore mola da banco

Grazie all’analisi combinata dei prodotti che abbiamo testato siamo in grado di affermare che il miglior prodotto per caratteristiche e prestazioni sul campo è Bosch Professional 060127A300.

Questo prodotto si è dimostrato, infatti, più prestante rispetto alla media con un notevole vantaggio in merito alla qualità del lavoro eseguito, merito di una costruzione professionale e di una grande esperienza da parte del produttore.

Come scegliere una mola da banco

È importante, prima di acquistare una mola, conoscere ogni parte di questo prodotto per poter verificarne la presenza nel proprio acquisto essendo cosi sicuro di aver acquistato la mola giusta, oltre che il modello più sicuro per la propria salute.

Dimensioni

Le mole da banco sono disponibili in molte dimensioni.

La giusta scelta è da compiersi in merito alla mole di lavoro da svolgere quindi.

Le mole vanno da un pollice fino a ruote più grandi di 8 pollici in grado di lavorare su oggetti più grandi.

Utilizzo

Anche se l’utilizzo principale delle mole è quello di affilare le lame, possono essere utilizzate per molte altre cose.

Alcuni usi comuni per una mola da banco sono la rettifica dei rivetti, la levigatura dei giunti di saldatura o la levigatura del bordo del legno dopo che è stato tagliato.

Inoltre, riparare scalpelli, punte da trapano, ferri da stiro e coltelli o utensili da taglio.

Ciò significa che una volta in possesso di una mola da banco probabilmente la si utilizzerà spesso.

Ecco perché è una buona idea leggere recensioni e investire nel miglior modello.

Motore

Il motore è declinato in varie potenze per ogni modello.

La potenza corrisponde ad un certo numero di giri al minuto o RPM.

Se si ha familiarità con le auto, RPM è un concetto assimilabile ai giri motore, ma fondamentalmente più velocemente le ruote girano più velocemente si può portare a termine il lavoro.

Inoltre, se si lavora su metalli duri un acciaio così spesso necessita di velocità più elevate rispetto al legno.

La maggior parte delle velocità delle mole da banco varia da 3000 giri/min a 3600 giri/min.

Deflettori a scintilla

Le mole si agganciano sul lato e vanno posizionate in alloggiamenti noti come deflettori a scintilla.

Questi deflettori a scintilla noti anche come protezioni per ruote coprono circa il 75% della ruota, ma il 25% anteriore è esposto in modo da poter usare quella superficie per lavorare.

I deflettori di scintilla come il nome indicano cerca di impedire alle scintille di colpire l’operatore.

Un’altra funzione degli alloggiamenti intorno alle mole è aiutare a tenere le dita o altri oggetti fuori dalla mola.

Scudo oculare

Un’altra parte che svolge una funzione simile agli alloggiamenti è lo scudo oculare.

Questa parte è generalmente una plastica trasparente e si trova sopra l’apertura dove è possibile lavorare il materiale sulla mola.

Questa è una precauzione in più per assicurarsi che eventuali scarti non colpiscano l’operatore.

Tuttavia, è ancora buona pratica indossare la protezione degli occhi quando si lavora con una mola da banco.

È meglio essere sicuri e non farsi male, anziché non essere abbastanza cauti e provocarsi un incidente.

Scegliere la ruota giusta

Quando si sceglie una mola da banco è importante sceglierne una progettata per il lavoro che si sta facendo.

Se utilizzate una ruota su un’impostazione più veloce di quella che può gestire, potreste finire col provocare l’esplosione della ruota.

Per questo è utile scegliere la ruota seguendo le giuste indicazioni.

La ruota più comunemente usata è la ruota dritta.

Produce una superficie concava che utile per affilare scalpelli e altri strumenti.

Qualsiasi tipo di rettifica superficiale può essere eseguita con una ruota dritta, ma possono anche eseguire la rettifica centrale e cilindrica.

Un altro tipo di ruota è una ruota affusolata.

Questa ruota è rastremata verso i bordi e può essere utilizzata per lavori più delicati.

Un uso comune per questo tipo di ruota è la rettifica di fili o denti di un ingranaggio.

Se avete bisogno di una superficie di rettifica più grande di quella che le ruote orizzontali standard possono fornire, potrete utilizzare una ruota a cilindro.

Sono cave e hanno un uso verticale o talvolta orizzontale se la mola è abbastanza grande.

Possono arrivare fino a 12 pollici di grandezza, questa potrebbe essere quindi un’opzione interessante.

Se state lavorando con materiale duro, potreste prendere in considerazione l’idea di utilizzare una ruota diamantata.

Queste ruote sono rivestite con piccoli pezzi di diamante sul bordo e possono tagliare praticamente qualsiasi cosa.

I tipi di graniglia

Il tipo più comune di graniglia utilizza l’ossido di alluminio che può presentare una varietà di colori dal rosa, bianco, al rosso o marrone.

Il grigio e il marrone sono i prodotti da lavoro più utilizzati grazie al fatto che sono economici.

Possono essere utilizzati su acciaio a basso o alto tenore di carbonio.

Il rosa e il bianco sono utilizzati su acciaio più duro che ha bisogno di un’azione di taglio più fredda per evitare ustioni e costano un po’ di più del grigio e del marrone.

Il rosso rubino è il più costoso e viene utilizzato sull’acciaio per utensili ed è una grana particolarmente dura.

Il nero viene utilizzato su metalli più morbidi come l’alluminio e persino sulla plastica.

Un’altra grana è il carburo di silicio nero è estremamente affilato.

Un’altra area in cui viene utilizzato è la pietra come il marmo, quindi se si desidera macinare il bordo di un piano di lavoro è lo strumento giusto.

Il carburo di silicio verde è ancora più nitido anche se poi il nero è utilizzato per metalli forti come titanio o materiale spruzzato al plasma.

Il carburo di silicio può essere utilizzato sull’acciaio, ma in realtà è una grana di finitura.

Fornisce una bella superficie lucida quando viene utilizzata sull’acciaio.

Un ulteriore grana è fatta in ceramica blu o rosa, oppure una combinazione di queste

Un vantaggio della ceramica è che non si opacizza.

Questo è funzionale e consente di risparmiare tempo e denaro. Il rovescio della medaglia, tuttavia, è che le ruote in ceramica sono costose.

Dimensioni graniglia

La grana è prodotta generalmente in quattro categorie: grossolane, medie, fini e superfini.

Più grossolana è la grana, più velocemente viene rimosso il materiale.

Questo rende il lavoro più veloce ma lascia una superficie più ruvida.

Quando vorrete rimuovere meno materiale e iniziare a lavorare sulla finitura, potrete spostarvi su una graniglia più fine fino a quando non avrete levigato e lucidato come desiderato.

Durezza

L’ultimo aspetto della mola è la durezza.

La durezza è valutata dalla A alla Z. “A” è il più morbido e “Z” è il più duro.

Più duro è il materiale su cui si lavora, più morbida dev’essere la mola.

Più dura sarà la ruota, più a lungo durerà, quest’ultima non dev’essere troppo dura per non danneggiare ciò su cui state lavorando.

Inoltre, è importante verificare con un esperto quando si acquistano ruote perché una durezza “F” aziendale potrebbe essere un’altra durezza “G” aziendale.

Non esiste uno standard prestabilito su come la durezza sia valutata tra i marchi.

Tipi popolari di mole da banco

Mola da banco automotive

Da quando abbiamo parlato di lavorazione del metallo, il primo tipo di mola da banco che descriveremo è la mola da banco automotive.

Questo tipo viene utilizzato principalmente per il metallo e la realizzazione di parti per vari oggetti.

I vantaggi di questo tipo di mola sono estremamente validi.

Inoltre, questi prodotti rimangono ben bilanciati e possono essere riutilizzati più a lungo della maggior parte senza dover apportare modifiche.

Se state eseguendo molte attività ripetitive, potreste prendere in considerazione questa opzione.

Mola panca per la lavorazione del legno

Il prossimo modello è quello indicato per la lavorazione del legno.

Questo tipo di mola è principalmente utilizzato per utensili affilatori.

Generalmente funziona a velocità più basse in modo da poter affilare l’utensile minuziosamente perché la precisione è importante nella lavorazione del legno.

Potrete anche usarlo per macinare il bordo del legno o per effettuare un’operazione di sabbiatura.

Mola portatile

Se non potete utilizzare una mola da banco full-size potrete scegliere una mini mola elettrica.

Una mini mola da banco è portatile e più piccola di una full-size, ma può comunque fare la maggior parte degli stessi lavori.

Sono utili se si lavora su un sito difficile da raggiungere o scomodo per i motivi più diversi.

L’unico aspetto negativo è che sono meno potenti, quindi lavorare su metalli più duri a volte può essere un problema.

Mola standard a velocità variabile

Infine analizziamo la mola standard a velocità variabile.

È una mola full-size su cui è possibile regolare la velocità su cui si sta lavorando.

Ciò significa che potete usare tutti i tipi di ruote e fare anche tutti i tipi di lavori.

La velocità variabile è buona anche perché non dovrete essere oltremodo precisi con il tocco come con una normale mola da banco.

È possibile controllare la velocità per controllare la potenza di taglio.

Ricordate anche che dovrete scegliere tra una mola da banco da 6 pollici o una mola da 8 pollici in base all’area su cui lavorare.

Come montare una mola da banco?

Infine, è necessario sapere come montare una mola da banco se si sta pensando di comprarne una.

Innanzitutto, è necessario misurare la distanza tra i bulloni e il tavolo.

Si deve garantire una spaziatura corretta in modo che le mole non colpiscano la superficie del tavolo.

Per fare questo probabilmente dovrete montare la mola su un pezzo di legno e quindi montare quel legno sul tavolo.

Dopo aver misurato tutto è necessario praticare fori abbastanza grandi nel legno in modo da poterlo far scorrere sul banco di lavoro ed essere in grado di montare i bulloni in esso.

Dopo aver allineato i fori con la mola e quelli fatti per montarla, basta far scorrere i bulloni e mettere le rondelle dall’altra parte.

Poi basta stringere.

Non bisogna stringere eccessivamente per non rompere il legno, ma occorre che sia fissato.

Si consiglia di montare la mola da banco su un supporto adeguato per questioni di sicurezza.

Conclusioni

La chiave per avere successo con una mola da banco è comprarne una buona per cominciare.

Vi farà risparmiare un sacco di soldi, a lungo termine, invece che spendere meno sul breve periodo per ottenere qualcosa di inferiore che dovrete sostituire.

Inoltre, assicuratevi di montarla correttamente in quanto il modo più semplice per danneggiare la mola è montarla male.

Occorre inoltre controllare regolarmente le ruote e le spazzole per assicurarsi che siano in buone condizioni per evitare che esplodano e feriscano chi lavora o la mola.

Prestare attenzione alla temperatura del metallo e della ruota è importante anche per la sicurezza.

Altre cose da tenere a mente riguardano i tipi di lavori che si effettuano con la mola.

Se lavorate nel campo della falegnameria, non avrete bisogno di una mola potente come quella adeguata ad un meccanico.

Una mola da banco può fare molti lavori davvero bene e bisogna tenere a mente cosa avete intenzione di fare in modo da trovare quella perfetta per soddisfare le vostre esigenze.