Stampante Portatile

L’utilità di una stampante portatile da tenere a casa o in ufficio aumenta sempre di più.

Contro ogni forma di digitalizzazione, le stampanti moderne continuano a conservare la loro importanza.

Con il progressivo sviluppo di questo settore di mercato, le stampanti hanno visto ridurre progressivamente il proprio ingombro e aumentare la facilità di trasporto.

Oggi una stampante portatile non presenta particolari difficoltà ad essere inserita nel proprio ambiente o sulla propria scrivania.

Ancora oggi molti documenti necessitano di essere stampati, scansionati ed esaminati.

Per questi motivi l’utilizzo di una stampante portatile è importante.

Oggi vi mostreremo, quindi, 3 prodotti che rappresentano la migliore offerta del mercato sia sotto l’aspetto prestazionale che qualitativo.

Le stampanti portatili da noi consigliate

Sulla base dei dati provenienti dai vari test effettuati su molti prodotti, i tre che andremo a proporre rappresentano la migliore scelta.

Questi prodotti hanno, infatti, superato in ampia misura gli standard da noi richiesti in termini di qualità di stampa e soprattutto manutenzione.

I prodotti che abbiamo selezionato sono:

HP OfficeJet 250 CZ992A

Canon PIXMA TR150

Epson Workforce Wf-110W

Al fine di offrire una visione chiara dei tre prodotti e delle rispettive prestazioni vi offriremo delle recensioni fatte sulla base delle nostre prove.

In base a queste recensioni si potrà quindi più facilmente optare per un modello piuttosto che per un altro sulla base delle vostre necessità.

HP OfficeJet 250 Mobile All-in-one

In questo campo abbiamo voluto testare le prestazioni di stampa oltre che la portabilità.

Abbiamo messo alla prova l’intero sistema di stampa di questa HP OfficeJet attraverso due parametri principali: qualità e velocità di esecuzione dei comandi.

Sono questi infatti i primi dettagli prestazionali ad essere richiesti alle stampanti di questo tipo.

La scheda tecnica di questa stampante non mente in merito alla qualità di stampa, nonostante le dimensioni compatte e l’aspetto generale molto intuitivo.

Su questo modello è disponibile una qualità di stampa di 4800×1200 dpi per stampe a colori, che rappresenta un dato decisamente incoraggiante.

La qualità di stampa è ulteriormente aggiornata e rivista da un segnale di stampa molto più accurato, specialmente se proviene da un computer o da una sorgente digitale esterna.

La qualità della stampa è quindi un punto a favore per questo modello che fa registrare ottime prestazioni anche sulle stampe a colori.

Nel campo delle stampe in bianco e nero la qualità è di 1200×1200 dpi.

Assodata la qualità di stampa, che ci ha lasciati molto soddisfatti, si passa ora alla velocità di esecuzione.

La peculiarità riferita alla velocità di stampa ha fatto registrare risultati soddisfacenti. In formato A4 per una stampa in bianco e nero, il tempo di esecuzione sfiora gli 11 secondi per foglio.

Le prestazioni non variano in base alla sorgente di alimentazione.

Questo perché la stampante può essere collegata alla corrente fissa o ricevere alimentazione da una batteria interna.

Per i ritmi di stampa più lunghi, il ritmo di stampa registrato nei nostri test si attesta sui 10 fogli A4 al minuto, in termini di stampe in bianco e nero.

Ovviamente per le stampe più complesse e a colori occorrerà qualche secondo in più.

Abbiamo testato la connessione WiFi che permette di avviare una stampa lanciandola da qualsiasi dispositivo mobile come uno smartphone o un portatile.

In secondo luogo, questo modello dispone di una connessione Bluetooth Low Energy.

Questa tecnologia, grazie al collegamento a basso consumo energetico, riesce a far comunicare dispositivi e stampante senza cavi e senza scaricare troppo i rispettivi dispositivi.

La stampante dispone di una comoda porta USB 2.0 con la quale potrete stampare documenti presenti su hard disk o chiavi USB gestendoli dal display a colori LCD da 2,65 pollici. In alternativa si potrà sfruttare questo ingresso per collegare via cavo il proprio pc alla stampante. In ultimo, abbiamo testato la struttura fisica della stampante.

Dimensioni e peso in questo caso sono fondamentali.

Con un peso di 3 chili per un ingombro decisamente ridotto, questa stampante si rivela molto compatta e comodamente trasportabile per poter stampare, fotocopiare e scansionare documenti ovunque.

Siamo rimasti molto soddisfatti di questa stampante sia per le prestazioni che per la portabilità e il peso, pertanto la consigliamo come migliore scelta.

Caratteristiche tecniche:

  • Scan, fotocopiatrice e stampa digitale
  • Compattezza ed ergonomicità
  • Ingresso USB 2.0
  • Ingressi wireless
  • Display LCD a colori
  • Ottime prestazioni di stampa colori e b/n
  • Buona velocità di stampa
Offerta
HP OfficeJet 250 CZ992A Stampante All-in-One Portatile, Funzione Stampa/Copia/Scansione fino a 600 dpi, Nero
  • Caratteristiche: Zuverl Stampante da viaggio All in One ad alta velocità di stampa, multifunzione veloce e silenzioso, per ufficio o in viaggio, stampa da smartphone, tablet o laptop, WiFi, schermo touch a colori da 6,73 cm, batteria a lunga
  • Velocità di stampa: fino a 10 pagine/min (nero/bianco) e 9 pagine/min (colore)
  • Qualità di stampa: fino a 4800 x 1200 dpi; connettori: USB 2.0, Wi-Fi, stampa mobile
  • del produttore: 12 mesi in caso di vendita e tramite Amazon. In caso di vendita e da un fornitore terzo, si applicano le informazioni del rispettivo venditore
  • Contenuto della confezione: HP OfficeJet 250 stampante mobile All in One (CZ992A); batteria; HP 62 nero Setup cartuccia di inchiostro HP 62 colori; documentazione stampante e software; cavo di rete

Canon PIXMA TR150

La stampante proposta da Canon rappresenta un’ottima alternativa alla prima proposta.

Anche questo modello gode di buone caratteristiche generali, cercando di coniugare al meglio prestazioni e ingombro.

La stampante si presenta quindi con una struttura molto compatta tipica delle serie precedenti.

Sul lato frontale troneggia il display da 1,44 pollici. Il display è il centro di controllo della stampante, Canon lo ha reso reclinabile proprio per questo.

Abbiamo voluto testare la stampante partendo dai comandi disponibili sul display che restituisce un’esperienza molto smart e veloce.

Attraverso i pochi comandi fisici si può monitorare l’intera gamma di operazioni.

Sono stati inseriti, infatti, 3 tasti, on/off, Home, Menu corredati da tasti a frecce direzionali.

Sempre sul lato frontale è disponibile l’intero meccanismo relativo al sistema di stampa mentre sul lato sono disponibili gli ingressi per connetterla a sorgenti esterne.

La PIXMA TR150 rappresenta uno scalino tecnologico importante per Canon che poeta la qualità di stampa a 4800×1200 dpi.

Le stampe, particolarmente quelle a colori, riceveranno una precisione e un utilizzo dei colori molto più accurato.

Questi dati sono stati registrati dai nostri test che hanno verificato con successo una qualità migliore di stampa soprattutto se rapportata al prezzo di mercato della stampante.

Passando all’analisi delle connessioni disponibili abbiamo verificato la presenza del WiFi unito alla tecnologia AirPrint di Canon che riesce ad effettuare stampe wireless attraverso pc e altri dispositivi mobili.

L’intera gestione delle stampe con Canon PIXMA TR150 è stata semplificata dal produttore attraverso lo sviluppo di un’applicazione proprietaria: Canon Print.

Attraverso quest’applicazione stampare documenti o foto sarà ancora più intuitivo.

Caratteristiche tecniche:

  • Modello compatto
  • Ottima qualità di stampa
  • Frequenza di stampa soddisfacente
  • Connessione WiFi
Imprimante photo portable Pixma TR150 Noir
  • Stampante portatile senza perdere qualità: design elegante, leggero e robusto, lo rende ideale per le aziende in costante movimento.
  • Stampante connessa: grazie all'app Canon PRINT puoi controllare le funzioni della stampante e stampare direttamente con AirPrint (iOS) e Mopria (Android).
  • Cartucce di alta qualità: le cartucce Fine originali Canon garantiscono foto nitide e di lunga fino a 100 anni.
  • Stampa e veri lo stato dell'inchiostro e della connessione con il display OLED da 1,44" e lavora rapidamente con velocità di stampa di 5,5 ipm a colori e 9 ipm in bianco e nero.

Epson WorkForce WF-110W

Il terzo modello rappresenta una linea mediana, un prodotto che vuol essere il miglior compromesso tra qualità costruttive e prezzo.

I dati derivanti dai nostri test su questa stampante riferiscono di buone prestazioni sia qualitative che quantitative.

Partendo dalla risoluzione delle stampe abbiamo constatato quanto la qualità di stampa sia stata un presupposto importante per Epson.

Il produttore è riuscito a introdurre un sistema di stampa molto efficiente che restituisce una qualità degna di nota.

La risoluzione di stampa è al quanto elevata registrando una definizione di 5760×1440 dpi.

Per questo motivo, questa stampante è entrata di diritto tra le migliori da noi provate come alternativa migliore ad un prezzo leggermente più basso.

Una volta assodata la qualità di stampa, abbiamo verificato le prestazioni in termini di frequenza di stampa.

Su questo settore la stampante ha registrato quasi 15 pagine al minuto.

Su questo lato la stampante di Epson ha espresso un dato molto incoraggiante.

I dati prestazionali, infatti, molte volte si avvicinano a quelli di una stampante professionale.

Grazie a questi dati si potranno stampare, quindi, anche documenti forbiti, senza mettere sotto stress la stampante.

La qualità e le prestazioni forniscono quindi dei buoni dati per una stampante molto compatta ed efficiente.

L’unica mancanza di questo modello, è l’assenza della modalità di stampa fronte/retro.

Sul lato della connettività, Epson ha voluto dotare questa stampante di una predisposizione alquanto basilare, al fine di poter essere una stampante smart e di facile gestione.

È disponibile, infatti, unicamente un collegamento WiFi tramite il quale poter collegare qualsiasi sorgente alla stampante.

Epson ha voluto quindi puntare sul collegamento più utilizzato dai suoi utenti.

Analizzando il comparto di ingressi fisici, la Epson WorkForce WF-110W dispone di un ingresso USB 2.0 da poter utilizzare come ingresso per un disco rigido o come collegamento fisico al proprio pc.

Passando, invece, all’analisi della struttura si rende degno di nota la presenza di un comodo cassetto porta carta posto superiormente.

Questo elemento è di indubbia utilità in quanto riesce a sopportare il peso di oltre 20 fogli.

In più occasioni questa disponibilità di carta più essere oltremodo utile.

La struttura general e si basa su un modello molto compatto che non presenta particolari mancanze e a fronte di un peso decisamente contenuto.

Sul lato dell’alimentazione, Epson segue il trend del mercato cercando di ampliare le sorgenti di energia disponibili.

La stampante può essere alimentata sia tramite corrente fissa, sia sacrificando l’ingresso USB per collegarla, tramite un adattatore, alla corrente.

Caratteristiche tecniche:

  • Compattezza
  • Gestione In-App
  • Ingressi USB e Wireless
Offerta
Epson Workforce Wf-110W, Stampante A4 Portatile Inkjet, Connettività Wi-Fi e Wi-Fi Direct, Batteria Integrata, Nero
  • Epson Workforce Wf-110W, Stampante A4 Portatile Inkjet, Connettività Wi-Fi e Wi-Fi Direct, Batteria Integrata, Nero

La migliore stampante portatile

Analizzando congiuntamente i dati provenienti dai vari test effettuati sui modelli proposti, siamo giunti al verdetto che vede al primo posto la stampante di HP: HP OfficeJet 250.

Il giudizio è stato reso possibile dai molti vantaggi sia pratici che prestazionali che questa stampante propone.

Tra quest’ultimi ricordiamo la velocità di stampa e la frequenza che possono garantire un servizio di stampa decisamente professionale.

HP ha voluto concentrare in un oggetto compatto e funzionale tutta la propria competenza.

Questa volontà è stata recepita nelle nostre prove attraverso l’insieme delle possibilità di stampa, scansione e fotocopia disponibili. Ogni elemento è sfruttabile sotto più profili, partendo dagli ingressi fisici e wireless per arrivare al comodo display LCD.

Come scegliere un’ottima stampante portatile

Il mercato oggi propone un’offerta molto variegata ed eterogenea sotto molti punti di vista.

Dall’analisi delle varie caratteristiche tecniche si può quindi effettuare una cernita dei modelli che più o meno possono soddisfare le proprie necessità.

Tecnologia di stampa

In primo luogo bisogna effettuare un distinguo molto importante.

La prima distinzione riguarda, infatti, quella tra stampanti per documenti e stampanti per foto.

Le stampanti progettate con un meccanismo a getto d’inchiostro rappresentano la maggior parte dei modelli più utilizzati anche in casa.

Questo tipo di prodotti può garantire un ottimo livello di qualità assicurando anche una buona fedeltà di colori sia per quello che concerne la stampa di documenti che di foto.

Di più recente ingresso nel mercato è la stampa per sublimazione termica.

Questa tecnologia offre, invece, una qualità superiore.

La sublimazione termica, che sfrutta una fonte di calore per generare il passaggio dei polimeri dallo stato solido a quello gassoso per imprimere i colori, non necessita delle classiche cartucce da stampante.

D’altro canto questa tecnologia ha bisogno di stampare su carta fotografica.

Una terza strada potrebbe essere offerta dalla tecnologia laser.

Le stampanti laser possono stampare molti documenti alla volta senza andare in affaticamento.

Questo tipo di stampanti, in versione portatile, è molto difficile da trovare.

Standard o multifunzione

In base alle proprie esigenze si potrà decidere poi se optare per una stampante standard o per una stampante multifunzione.

Laddove il primo modello permette la sola stampa di documenti in bianco e nero o a colori, il secondo mette a disposizione operazioni alternative ugualmente utili come la scansione.

Prestazioni

Il capitolo prestazioni rappresenta spesso uno dei capisaldi per la scelta di una stampante.

Le prestazioni riguardano, infatti, la velocità con la quale la stampante riesce ad effettuare le varie copie e la risoluzione massima con cui può stampare.

La velocità di stampa è spesso espressa in ppm ossia pagine per minuto.

Altrove può essere espressa in ipm ovvero immagini per minuto ma il concetto di base è lo stesso.

Bisogna ricordare che il valore di ppm è basato su più fattori, uno dei quali è la scelta di stampa.

Una stampa a colori impiega infatti più tempo.

In secondo luogo se la stampante è alimentata da un’altra fonte energetica che non sia la presa di corrente fissa, impiegherà più tempo oltre a ridurre le prestazioni qualitative.

Queste ultime si esprimono in dpi, punti per pollice.

Maggiore è il valore dei dpi di stampa, maggiore sarà la risoluzione della stampa.

Sui dpi bisogna precisare come coesistano due valori in merito.

Il primo riguarda dpi reali, questo valore viene espresso in merito alle qualità tecniche della macchina.

Un secondo valore, generalmente più alto, è calcolato sulla base delle varie tecnologie di implementazione che riescono a migliorare la qualità di stampa.

Parlando di prestazioni bisogna ricordare che molte stampanti presentano vantaggi economici a fronte di alcune rinunce.

Una fra tutte è la possibilità di stampare fronte/retro i propri documenti.

Una presenza molto importante è legata alla disponibilità di uno schermo, meglio se capacitivo, dal quale poter monitorare le varie operazioni.

Connessioni

Il comparto delle connessioni è misura della propensione alla praticità e semplicità d’utilizzo.

La qualità e la quantità di connessioni wireless della stampante rappresentano, infatti, un buon punto di partenza per eliminare fili e cavi di collegamento.

Poter disporre di una connessione WiFi tra pc e stampante è un buon punto a favore.

I modelli di più recente costruzione presentano una compatibilità anche con WiFi Direct.

Sfruttando la modalità wireless, la stampante può utilizzare i servizi di stampa in cloud.

Nel settore delle connessioni rientra anche la presenza di un parco ingressi più o meno esteso.

La varietà degli ingressi disponibili varia sia in base alla tecnologia utilizzata che in base al numero stesso di ingressi disponibili.

Una buona stampante portatile non può mancare di almeno un ingresso USB 2.0 unitamente ad un alloggio per scheda SD.

Sul fronte delle connessioni bisogna ricordare che molti produttori implementano applicazioni proprietarie per poter utilizzare la stampante accoppiandola ad un dispositivo esterno.

Per alcune operazioni, questo può risultare un valore aggiunto.

Formati di carta compatibili

In base alle proprie esigenze, i formati di carta utilizzata potrebbero variare.

Gran parte delle stampanti utilizza prevalentemente il formato A4 con cui esauriscono i modelli compatibili.

Altri produttori hanno poi implementato più formati disponibili alla stampa.

In questo senso bisognerà verificare la disponibilità e compatibilità con le proprie esigenze.

Una verifica importante riguarda il meccanismo di carica dei fogli in fase di stampa.

Occorrerà verificare, quindi, la presenza dell’ADF, un componente utilizzato per avviare il caricamento automatico dei fogli in stampa.

Alimentazione

Nel corso degli anni, le sorgenti di alimentazione per le stampanti portatili sono state sempre più riviste per offrire una portabilità maggiore.

Molti modelli presentano infatti, oltre alla classica alimentazione a corrente fissa, altre possibilità di utilizzo più smart. A

lcuni produttori hanno voluto implementare i propri modelli con una batteria adatta a fornire energia fuori casa o magari in ufficio.

Altri modelli hanno predisposto un ingresso USB per poter sfruttare l’alimentazione della corrente come per gli smartphone.